Distribuzione deI ricoveri per pertosse in Italia - Il mioginecologo

Antonino Iacona

Ginecologo

Via Rodolfo Morandi, 8, 45030 Santa Maria Maddalena - Rovigo, Italia
Logo Antonino Iacona
Vai ai contenuti

Distribuzione deI ricoveri per pertosse in Italia

News
Da un’analisi di 7.102 ricoveri ospedalieri per pertosse (diagnosi principale) per tutte le fasce d’età nel periodo 2001-2014, il 63,6% dei ricoveri si è verificato in pazienti di età <1 anno (tasso ospedalizzazione= 59/100.000) 1
Le raccomandazioni nazionali
Il Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale (PNPV) raccomanda la vaccinazione contro la pertosse nel 3° trimestre di gravidanza 2
Dato che la pertosse contratta nei primi mesi di vita può essere molto grave, o persino mortale, è necessario offrire la massima protezione al neonato. Per tali motivi vaccinare la madre nelle ultime settimane di gravidanza consente il trasferimento passivo di anticorpi capaci di proteggere il lattante fino all’effettuazione del ciclo vaccinale di base. Il vaccino si è dimostrato sicuro sia per la donna in gravidanza, sia per il feto. 2
Razionale scientifico della vaccinazione in gravidanza
I bambini nati da donne vaccinate contro la pertosse in gravidanza, alla nascita e nei successivi 2 mesi, hanno una concentrazione dei titoli anticorpali nei confronti degli antigeni vaccinali significativamente più alta rispetto a quella che si riscontra in bambini nati da donne non vaccinate; questo permette di colmare il gap di suscettibilità per la pertosse nei neonati. 3
Il passaggio transplacentare delle IgG aumenta in funzione del tempo: 4
la vaccinazione tra la 28a e la 32a settimana ottimizza i titoli anticorpali contro la pertosse alla nascita 5
Caratteristiche tecniche del vaccino Boostrix
BOOSTRIX è un vaccino (adsorbito, a ridotto contenuto di antigeni) anti-difterico, tetanico e pertossico (componente acellulare) 6
Boostrix è il vaccino dTap la cui somministrazione può essere presa in considerazione nell’ultimo trimestre di gravidanza, con dati prospettici di sicurezza sull’uso in gravidanza riportati in RCP: 6
Dati di sicurezza emersi da uno studio prospettico osservazionale in cui Boostrix è stato somministrato a donne in gravidanza durante il terzo trimestre (793 esiti di gravidanza) non hanno dimostrato il verificarsi di effetti indesiderati correlati al vaccino sulla gravidanza o sulla salute del feto o del neonato 6
Anche i dati derivanti dalla sorveglianza passiva post-marketing in donne in gravidanza esposte a Boostrix nel terzo e secondo trimestre, non hanno evidenziato eventi avversi correlati al vaccino sulla gravidanza o sulla salute del feto o del neonato 6
Bibliografia:
F. Brosio et al. “ Impatto della pertosse sulla popolazione italiana nel periodo 2001-2014” –ID 235 - Atti congressuali Poster 49° Congresso Nazionale SITI.
Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017-2019
K. Maertens et al "Pertussis vaccination during pregnancy in Belgium: Results of a prospective controlled cohort study" Vaccine 34 (2016) 142–150
P. Palmeira "IgG Placental Transfer in Healthy and Pathological Pregnancies" Clinical and Developmental Immunology; 2012 doi:10.1155/2012/985646
H. Chu and J. A. Englund "Maternal Immunization" Clinical Infectious Diseases 2014;59(4):560–8
Boostrix RCP Maggio 2017
Grafico
lgG Fetali
Vaccino difterico /tetanico / pertossico
Studio medico dr. Antonino Iacona. Ginecologo,Via Rodolfo Morandi, 8, 45030 Santa Maria Maddalena - Rovigo, Italia
Torna ai contenuti